venerdì 4 luglio 2014

Un saluto a Giorgio Faletti







Di lui non si può certo dire che non sia stato un artista versatile.
Negli anni '80,ai tempi del Drive in, era uno dei comici più divertenti del cast con quei suoi personaggi così simpaticamente caratterizzati  come Vito Catozzo,Carlino, Suor Daliso... Per anni, e a volte ancora oggi, i miei figli, allora adolescenti, ne ripetono le battute più famose e comunque riusciamo a sorridere.

Negli anni '90 ho seguito poco la sua carriera di cantautore - i miei pensieri erano altrove - ma  sentivo occasionalmente parlare delle sue performances di successo.

La vera sorpresa fu nel 2002 quando uscì il suo thriller  Io Uccido, un libro assolutamente coinvolgente e ben strutturato : non potevo davvero credere che l'autore fosse proprio lui....
Da allora ho acquistato tutti i libri che ha successivamente scritto e pubblicato, anche se gli ultimi non mi hanno molto convinto, forse perchè ambientati in contesti che non amo.

Grande invece, secondo me, la sua interpretazione del perfido professore Antonio Martinelli in Notte prima degli esami.

Chissà chi era veramente Giorgio Faletti ? Forse solo chi gli è vissuto accanto può dirlo. Per me è stato un uomo capace di usare i suoi numerosi talenti certamente a proprio vantaggio ma regalando anche al suo pubblico divertimento, gioia, emozioni e sono certa che avrebbe potuto continuare a farlo.
Davvero un peccato che se ne sia andato a soli 63 anni...

3 commenti:

  1. Mianna hai letto nel io pensiero con il tuo post!
    Mi dispiace molto che il suo talento , si sia spento a soli 63 anni!
    ciao Pat

    RispondiElimina
  2. Peccato davvero...troppo giovane!

    RispondiElimina
  3. Mi piaceva Faletti, comico e cantante. Scrittore non l'ho conosciuto ma chi ha letto i suoi libri (come te) li ha trovati bellissimi. Se ne è andato troppo presto...

    RispondiElimina