martedì 8 maggio 2012

Fritz Baumgarten

Ed ecco che Lilia ci ha preparato un'altra bellissima lezione su un artista tra i più amati:

VIAGGIO NEL MONDO DI FRITZ BAUMGARTEN




  Friedrich Karl Baumgarten ha illustrato decine e decine di libri, cartoline  augurali, calendari, calendari dell’avvento raffiguranti animaletti, gnomi, fiori, personaggi delle fiabe.

                                              cartolina di buona Pasqua


                                            calendario dell’Avvento


                                              Cappuccetto Rosso


                                                     calendario

                                       Put lo gnomo e i suoi amici

  Ma Fritz non è semplicemente un disegnatore di libri per bambini. E’ un grande artista! Tanto che ho quasi soggezione a parlare di lui.

  Nato in Germania nel 1883, è morto nel 1966. A regola, appartiene quindi ad un’altra epoca. In realtà i suoi acquerelli sono attualissimi. A parte certe illustrazioni degli anni Trenta, chiaramente datate per l’evidente piattezza delle immagini, le centinaia di tavole raffiguranti gli abitanti di prati e foreste sembrano dipinte proprio oggi.

  Baumgarten è conosciuto anche in Italia, ma forse non quanto meriterebbe. Ricordo che, negli anni Sessanta o giù di lì, furono pubblicati in italiano sei stupendi libretti: La foresta incantata, Piccolo mondo del giardino, Il paese dei sogni, La locanda del gaio sole, Sette punti neri, Vita coi nani. Eccone qualche immagine.

                                                         Sette puntini
                                      La foresta incantata



                                                Vita coi nani


                                                La locanda del gaio sole

                                                Piccolo mondo del giardino

  Si potrebbe pensare che le sue tavole siano troppo affollate di particolari. Io non credo che sia così.  Avete mai guardato con attenzione un pezzetto di prato? O meglio, un angolino di bosco, magari vicino alle radici di un albero?

                                                  Sette puntini

  E’ un groviglio di steli, foglie, fiori, in cui brulica un numero incredibilmente alto di animaletti. Formiche, coleotteri, bruchi, scarafaggi si danno un gran daffare incrociando continuamente le loro strade..


                                             Festa nei prati


  E, subito sotto, negli ombrosi cunicoli sotterranei, talpe e lombrichi scavano le loro tane:

                                              Piccolo mondo del giardino


  Poco più in alto, in un cielo basso basso, api, vespe, farfalle intrecciano i loro voli. Guardate la bellezza di questi fiori di campo  sorvolati dalle api bottinatrici

                                             Piccolo mondo del giardino


  E che ne dite di questi cavoli che crescono in un angolo dell’orto curati dalle farfalle cavolaie?

                                           Piccolo mondo del giardino


  O di questo coniglietto che si è addormentato nel bosco al chiarore della luna?

                                           Il coniglietto pasquale


  Baumgarten ha rappresentato un mondo fatto di cose piccole che abbiamo sotto gli occhi ogni giorno. Ma non si è fermato qui. Lo ha interpretato in modo fantastico e visionario.


                                              Vita coi nani


  E’stato scritto che il suo modo di rappresentare la realtà è impressionista, benché, così dicono, nei suoi acquerelli ci sia ancora un certo manierismo.

                                      Zipfelheiners  Abenteuer

                                                  Pitt e Patt



  Baumgarten tratteggia i fiori con particolare bravura. Osservandoli, l’impressione che  ne deriva è la medesima che provo  guardando, in questo stesso momento, il prato fuori dalla mia finestra:

                                                Festa nei prati


Ma dall’impressionismo si scivola presto nel surreale. Ecco qua un’intera famigliola di coccinelle intenta al lavoro quotidiano davanti alla sua casetta:

                                            Festa nei prati


Ed ecco due squadre che si affrontano in una partita di calcio. Un gigante che ci guardasse dall’alto ci vedrebbe probabilmente così:


                                           Festa nei prati

Qui viene solennemente celebrato un matrimonio tra coccinelle



                                                   Sette puntini
Un accenno speciale meritano gli uccellini disegnati da Baumgarten, creaturine deliziose dotate di rara espressività.

                                              Primavera è qua

                                                    Zwitschi

                                             Die Vogelhochzeit

                                               La foresta incantata

Su questo universo minuscolo, parallelo al nostro, regnano gli gnomi


                                             Reise ins Heinzelreich

Gli gnomi sono minuscole creature sagge, a volte ambigue, piccoli uomini nati già vecchi, capaci di intervenire per mantenere l’equilibrio nel loro ecosistema. Interagiscono con gli animaletti della foresta e sono sempre pronti a dar loro una mano:




                                       Put lo gnomo e i suoi amici


                                         Zipfelheiners Abenteuer

In, silenzio, immobile nella neve, uno gnomo osserva una lepre che tenta di mimetizzarsi:

                                            Calendario d’avvento

E qui, in punta di piedi, gli gnomi attraversano il bosco. Pare di sentire l’odore della neve che deve ancora cadere. Dietro quegli alberi si intuiscono le prime case coi loro camini fumanti:




                                     Natale nel paese degli gnomi

Quando il Natale si avvicina, gli gnomi sono molto indaffarati a preparare dolci e regali…



              
                                     Natale nel paese degli gnomi


…o a scegliere l’abete da addobbare per la festa. Eccoli in un bel disegno a china


                 Wie’s Tannenbaumchen ins Weihnachtsstubchen kam


Gli gnomi collaborano con Babbo Natale. Secondo la tradizione protestante, i doni non sono recati  da Gesù Bambino accompagnato dagli angioletti, ma da San Nicola, trasformatosi nei secoli in Babbo Natale, e dal suo aiutante Knecht Ruprecht. Eccolo rappresentato da Baumgarten in vista del paesello, mentre esce dalla foresta:




                  Wie’s Tannenbaumchen ins Weihnachtsstubchen kam

Questo interessante personaggio è una figura ambigua, come molte altre della mitologia germanica adattate alla nuova religione cristiana. Porta nel suo sacco doni per i bambini buoni, ma usa la frusta per punire quelli cattivi. Qui è raffigurato un buon Knecht Ruprecht mentre dà da mangiare agli animaletti affamati:


                                        Il Natale dell’orsacchiotto

Altri soggetti natalizi:


                                                  Cartolina augurale

                                                   Cartolina augurale

...e un’allegra famiglia di coniglietti pasquali intenti a dipingere le uova, alla maniera di Baumgarten:



                                               Cartolina augurale


Qualche volta appaiono anche gli angioletti che conducono per la cavezza il somarello di San Nicola

                                        cartolina augurale

Il mondo degli gnomi è parallelo al nostro. Per meglio dire, è nascosto all’interno del nostro. Ma bisogna saperlo vedere. Per farlo, non servono occhi particolarmente acuti, ma, piuttosto, un cuore innocente come quello dei bambini.

Ogni tanto qualcuno riesce a fare incursione nel paese degli gnomi che è chiuso, perché non tutti hanno il permesso di entrare. Pochi sono i privilegiati.

Due bambini…

                                               Nel paese degli gnomi


…oppure un tenero orsacchiotto


                                            Il sogno di un orsacchiotto

Una volta entrati però, gli ospiti vengono trattati con tutti gli onori. Gli gnomi e gli animaletti sono sempre pronti a far festa  come in un eterno Oktoberfest  dove si canta, si balla, si mangia e soprattutto si beve:


                                                     Vita coi nani

                                              La locanda del gaio sole

Ma, una volta usciti, i visitatori stentano a capire se si sia trattato di sogno o realtà. Il viaggio dell’orsacchiotto Teddy è intitolato a buona ragione Il sogno dell’orsacchiotto (Teddys Traum ). E’ un viaggio onirico quello all’interno del paese degli gnomi. Baumgarten non sembra porsi intenti didascalici, mentre ci conduce in un itinerario fantastico. Forse il messaggio racchiuso nei suoi disegni è questo: se volete entrare nel mondo parallelo dove regna il buonumore e si fa sempre festa, dovete sollevare la barriera di banalità e di certezze che ci divide e abbandonarvi all’immaginazione pura.



                                         Nel paese degli gnomi

Ecco che i fratellini si rannicchiano sotto le coperte e pregustano una bella avventura, mentre la luna spunta in cielo. Buona notte!




                                           Ostern im Wichtelland




3 commenti:

  1. Semplicemente fantasticoooooooo!!! Grazie Lilia.

    RispondiElimina
  2. bello, ricco e interessante..grazie Lilia e grazie Dindi

    RispondiElimina
  3. Echt hele leuke tekeningen gemaakt door Fritz Baumgarten.Dank je wel voor het verzamelen.

    RispondiElimina