mercoledì 5 dicembre 2012

Gil Elvgren


Il più importante, forse, dei disegnatori di pin up è stato Gli Elvgren.




Gil Elvgren nacque il 15 marzo 1914 a St. Paul, Minnesota. 
 Uno dei suoi primi lavori fu la realizzazione di alcune immagini di pin-up per i celeberrimi calendari Dionne Quintuplets di Brown & Bigelow del 1937 e 1938.
Nel 1937, anche il principale concorrente di Brown & Bigelow, la Louis F. Dow Company, commissionò a Gil una serie di pin-up e la loro collaborazione proseguì fino al 1944.: accanto alle dolci bellezze americane che richiamavano lo stile di Haddon Sundblom, Elvgren dipinse anche le prime ragazze che, quasi inconsapevolmente, assumevano pose maliziose, lasciando intravvedere più che le semplici forme e lanciando sguardi significativi agli osservatori. 
Nel 1940 cominciò a lavorare per la Stevens-Gross, una delle maggiori agenzie pubblicitarie dell’epoca, con la quale rimase fino al 1952.
Durante la sua permanenza alla Stevens-Gross Elvgren ebbe modo di lavorare per molte importanti compagnie, fra cui Coca-Cola in primis ma anche Ford, General Electric, Four Roses, Orange Crush e altri. .
 Nel 1944 Elvgren cominciò a collaborare stabilmente anche con la Brown & Bigelow, pur riservandosi la facoltà di mantenere anche gli altri clienti che non fossero loro diretti concorrenti. Nel 1951 aprì un suo studio di illustrazione e ben presto il lavoro fu talmente copioso che fu costretto anche ad assumere altri artisti.
Nel 1956, insieme a tutta la famiglia, si trasferì in Florida, dove aprì un nuovo studio e cominciò anche a realizzare ritratti per conto di personaggi famosi.  Fra gli anni cinquanta e sessanta comparire nei calendari di Elvgren divenne addirittura una moda per le aspiranti star. Continuando a mantenere i suoi clienti nel settore pubblicitario, concesse sempre più spazio anche alle illustrazioni per riviste quali Cosmopolitan, Redbook, The Satuday Evening Post.
Morì di cancro il 29 febbraio 1980 all’età di 65 anni.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



 
 
 
 
 






 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 













 
 
 

 

 
 

1 commento:

  1. Mi piacciono queste ragazze:sono sexy senza ombra di volgarità.

    RispondiElimina