martedì 25 agosto 2015

Red hat society



"Quando sarò vecchia mi vestirò di viola
con un cappello rosso che non si intona e non mi dona.
E spenderò la mia pensione in brandy e guanti estivi
E in sandali di raso, e poi dirò che non abbiamo soldi per il burro.
Mi siederò sul marciapiede quando sarò stanca
E arrafferò assaggi di cibo nei negozi, suonerò tutti i campanelli
Farò scorrere il mio bastone sulle ringhiere
E mi rifarò della sobrietà della mia giovinezza.
Uscirò in pantofole sotto la pioggia
E raccoglierò fiori nei giardini degli altri
E imparerò a sputare.

Quando sei vecchia puoi indossare assurde camicie e ingrassare
E mangiare tre libbre di salsicce in un colpo solo
O solo pane e sottaceti per una settimana,
E accumulare penne e matite e tappi di bottiglia e cianfrusaglie nelle scatole.

Ma ora dobbiamo indossare vestiti che ci tengano asciutti,
E pagare l’affitto e non dire parolacce per strada
E dare il buon esempio ai bambini.
Dobbiamo invitare amici a cena e leggere il giornale.

Ma forse dovrei cominciare a fare un po’ di pratica adesso?

Così chi mi conosce non rimarrà troppo scioccato e sorpreso
Quando improvvisamente sarò vecchia, e comincerò a vestirmi di viola".

(Jenny Joseph) 

Da questa poesia, scritta da una scrittrice inglese di libri per bambini, è nata in America una società di signore che si sostengono a vicenda, si confortano, ridono insieme e affrontano i problemi non solo dell'età, ma tutti i problemi che ciascuna di loro può avere, condividendoli.





Nell'autunno del 1997 la signora Sue Ellen Cooper, un'artista californiana, comprò durante un viaggio in Arizona un cappello fedora ( un tipo di borsalino con la tesa più larga e morbida) rosso per 7,50 dollari. Quando la sua amica Linda Murphy compì i 55 anni, Sue Ellen, ispirata dalla poesia di cui sopra, le regalò il cappello, con l'invito a vivere l'avanzare dell'età in maniera giocosa e allegra.
Questo fatto passò di bocca in bocca, molte donne ricevettero un cappello in regalo e il fedora rosso divenne famoso come simbolo di un nuovo modo di vivere l'avanzare dell'età.




La RHS (Red Hat Society) è stata fondata nel 1998 da donne over 50,  che si erano incontrate per bere un te, indossando un cappello rosso. Oggi la società è aperta anche a chi è più giovane; le socie sono ormai più di 20.000 in tutto il mondo, si incontrano quando possono e comunicano per email. 
Sue Ellen Cooper ha scritto un paio di libri che sono andati a ruba.
Ecco il suo credo:
Fun (divertimento)- noi celebriamo la vita ad ogni età
Friendship (amicizia)- rendiamo solida ed espandiamo la sorellanza
Freedom (libertà) scopriamo ed esploriamo nuovi interessi
Fulfillment (realizzazione) noi realizziamo il nostro personale potenziale
Fitness (sanità) noi propugniamo la salute e uno stile di vita sano

Questo il loro sito web:http://redhatsociety.com/




E noi godiamoci la vecchiaia perchè, come dice la Yourcenar,
L'infanzia e la vecchiaia non solo si ricongiungono ma sono i due stati più profondi che è dato di vivere.

da PensieriParole

Nessun commento:

Posta un commento