domenica 2 marzo 2014

A prova di test

Vi piacciono i test? Volete sapere se siete up-to-date , che in termini nostrani significa essere al passo coi tempi?
Il libro di cui ha parlato Dindi nel suo post di ieri ve ne offre l'opportunità!

Come ha già detto lei, si tratta di una lettura gradevole, di una storia onestamente improbabile, raccontata con lievità ed autoironia, gradevolmente rilassante dopo le angoscianti disavventure dei personaggi raccontati da Silvia Avallone in Marina Bellezza.

Purtroppo per me, la lettura di questo libro è stata la conferma di quanto io sia avulsa dal mondo reale contemporaneo i cui punti di riferimento sono evidentemente, almeno in termini di linguaggio, i Marchi (pardon! i Brands) di scarpe, borse,abbigliamento , oggetti, o specifiche espressioni mutuate da altre lingue e applicate a tecnologia, cibo, azioni, luoghi, sensazioni, ecc.ecc.ecc.

Riporto di seguito una miscellanea di "parole" tratte dal libro, con le caratteristiche di cui sopra, alcune facili facili - per evitare eventuali eccessi di stress agli ego più sensibili - e altre chissà...
Sono ammessi al test, e per ovvi motivi , solo i soggetti che hanno varcato la soglia degli "anta", più "anta" ci sono, meglio è:


" clawn, briefing, Zara, pen-drive, crochet, Colmar, due diligence, muffin , check-in, puré, display, sneakers, Pomellato, joint venture, Hug, gentleman, polibox, déja-vu, lobby, mojito, e-reader, cocker,Rossignol, vin brulé, Four Seasons, groupie, open space, appetizers, Piquadro, pick-up, mela Fuji, take away, Lacoste, pumps, foodblogger, Christian Louboutin, boiserie, blackberry, pashmina, Fay, banner, marshmallow, quinca, Jimmy Choo, friandise, taccuinio Moleskine, Accessorize, bulgur, buche de Noel, Ballantyne, cache-coeur"



Come ve la siete cavata? Non c'è un punteggio prestabilito nè tantomeno un premio da vincere. Dovete confrontarvi solo con voi stessi...
Io ne sono uscita con le orecchie basse, ma con un po' di buona volontà e l'aiuto di google il mio target di modernità è notevolmente aumentato. Se anche voi siete curiosi come me, sapete come fare...

2 commenti:

  1. Su 52, ne conosco 26 di questi termini! Uao. Un pò bassina, vero?

    RispondiElimina