lunedì 10 luglio 2017

C'era una volta l'arte...

E lei se ne sta lì immobile, appesa da secoli alla parete, illustre ospite del prestigioso museo, sotto milioni di sguardi che ogni giorno si interrogano sul significato del suo enigmatico sorriso.




In qualche rara occasione ha avuto l'opportunità di uscire fuori a prendere una boccata d'aria, in occasione di un furto, di una guerra, di un restauro, ma senza capire veramente come è cambiato il mondo da quel lontano millecinquecento e rotti in cui è finita sulla tela.
Povera Monna Lisa... ma forse è meglio così : se non ha mai saputo di essere la Number One dei ritratti, la figura femminile più indagata, contesa, amata e odiata al mondo, non sa neppure quello che di lei sta facendo  l' aberrant art, come definisce il suo lavoro artistico Barry Kite, e come dargli torto...
Avete presente cosa si intendeva un tempo per arte? Maestria, talento, competenza, studio, gusto, bello...per me un'opera d'arte era ( ed è), in qualunque campo, la capacità di qualcuno di rappresentare qualcosa di armonioso, proporzionato, bello insomma, qualcosa capace di suscitare emozione, piacere, ammirazione e rispetto.
Già... è  da tempo però  che tutto questo non è cool, è vecchio e superato.

Dopo aver studiato cinematografia all'Università di Los Angeles, California, Barry Kite ha aperto una galleria d'arte moderna, a cui ha dato appunto il nome di Aberrant Art, con la quale far conoscere al mondo la sua creatività artistica: utilizzare immagini iconiche della pittura classica e farne collages, come parodie sociali e politiche della società attuale, contro la pretenziosità e l'autoreferenzialismo  del mondo dell'arte, per promuovere l'antitradizionalismo e il cinismo, per sovvertire lo status - quo, per burlarsi del sacro, per aprire gli occhi.

In particolare l'autore mira a contrastare la solennità e la serietà dei dipinti che hanno segnato le diverse epoche dell'arte e riproporle in situazioni ridicole e superficiali, provocare un sorriso e nello stesso tempo far riflettere sulla banalità del presente.

Ma torniamo alla nostra Monna Lisa e a ciò che di lei, non certo vittima isolata. ha fatto Barry Kite.

























































Ovviamente Barry Kite non è stato il solo a dissacrare l'immagine della Gioconda, un bocconcino troppo ghiotto, e forse le immagini sopra riportate non sono tutte opera sua. Una cosa è certa : di Monna Lisa, quella vera, ce n'è una, e sul suo autore non ci sono dubbi, delle parodie ce ne possono essere migliaia, ma di queste ultime nessuno si ricorderà fra cinquecento anni (almeno spero...)

Nessun commento:

Posta un commento