venerdì 27 aprile 2018

Attacchi di nostalgia...

Nello scorso mese di febbraio questo blog ha compiuto sei anni. Il perché della sua nascita sta scritto nella sua stessa "ragione sociale": voleva essere, ed è stato, un omaggio all'illustratrice Mariapia Franzoni e a tutti quegli illustratori di libri per bambini che hanno allietato la nostra infanzia tra la fine degli anni '40 e i primi anni '50 o giù di lì.
 
I mercatini dell'usato, la vendita di vecchi libri on line e la collaborazione di tante persone che condividevano i nostri stessi interessi, ci hanno consentito negli anni di raccogliere e pubblicare nel blog una grande quantità di materiale; ora, tramite facebook, i contatti e i contributi sull'argomento sono ulteriormente aumentati.
 
Come indicato nella barra di presentazione, il nostro blog si proponeva di essere anche contenitore di tanti altri argomenti e interessi, e così è stato; solo che nel tempo, quasi inevitabilmente, questi ultimi sono diventati prevalenti rispetto a un tema che, proprio per la sua stessa specificità, era destinato a ridursi, almeno su queste pagine.
 
Forse per questo qualche giorno fa, quando mi sono ritrovata tra le mani dei vecchi libricini un po' sgangherati, ho avuto un attacco di nostalgia, non solo per quell'infanzia ormai lontanissima, ma anche per l'infanzia di questo blog, quando sembrava che ci fossero tanti libri, tante storie, tante immagini da scoprire.
 
Quell'attacco di nostalgia  è stato comunque benefico, perché in qualche modo mi ha indotto a riguardare con curiosità cose che davo per scontate e che invece...

I libricini che hanno riacceso il mio interesse appartengono ad una collana pubblicata nei primi anni '50 dalla casa editrice B.E.A. di Milano, collana alla quale era stato dato il nome di Piccolo Nido. 
 
 





I 6 titoli indicati sul retro di ciascun libro sono : Piccolo Nido, Imparate con me, Contate con me, Allegro girotondo, Muci l'amico dei topi e La notte di Natale.

Sono quasi certa di aver posseduto più d'uno di questi libri quand'ero bambina, ma il solo originale sopravvissuto è questo: 
 

 
 
 
 



Qualche giorno fa ne ho postato alcune pagine su facebook che gli appassionati del genere hanno gradito


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il libro è ahimè alquanto malconcio, soprattutto perché anni fa l'ho lasciato per qualche tempo nelle mani di una nipotina che si è divertita a scarabocchiarlo...; forse, sempre a lei, è possibile che abbia affidato gli altri libricini della serie, che presumibilmente hanno fatta una fine ben peggiore...

Oggi comunque, grazie alla frequentazione degli amanti dei libri per l'infanzia del passato, ho recuperato  Imparate con me e Allegro Girotondo.













 
 
 
 
 
 
 
 
 


















mentre credo che Dindi abbia La notte di Natale.





I libri di questa piccola collana hanno molte cose in comune:
innanzi tutto i testi sono opera di Jolanda Colombini Monti, così come nella retro copertina di ciascuno di essi  sta scritto che le illustrazioni sono fatte da ROBERTO SGRILLI, Rose Noel, Luciano Dinelli.
Il primo - non a caso il suo nome appare in caratteri maiuscoli - è stato un artista abbastanza noto all'epoca, soprattutto per una illustrazione del libro di Pinocchio, e appone sempre la firma sulle sue tavole; degli altri due illustratori si sa invece poco o niente, salvo un paio di firme lasciate da Rose Noel.

Oltre che autore e illustratori, questi libri hanno molte tavole in comune, cosa che balza all'occhio se possiedi l'intera collana...e in questo gioco al risparmio, la casa editrice non fa una gran bella figura....

Altra curiosità: la prima pagina interna di ciascun libro riprende il titolo di copertina con una diversa illustrazione : 
 
 
 
 
 

 
ma guardate un po' cosa c'è nella pagina interna di Contate con me ?
 
 
 
 
Errore di impaginazione o  i libri della collana sono 5 e non 6 ? Certo all'epoca  i piccoli lettori non si ponevano questi interrogativi...
 
E veniamo a Muci, l'amico dei topi.






Non ho trovato questo libro nell'edizione della collana "Piccolo Nido", ma in un'altra, decisamente più corposa, sempre della B.E.A., "Grande Parata delle Fiabe".



Sia le dimensioni del  libro, così come il numero delle pubblicazioni elencate, sono aumentate. Del resto pare che siano aumentati anche gli uccellini che occupano ora il nido...


 


 
 
 Iolanda Colombini Monti racconta in più pagine le avventure di questo simpatico gattino





mentre le illustrazioni sono opera di Sgrilli.


Nella seconda parte del libro però tornano alcune tavole già presenti nelle pagine della collezione precedente : 
 






Valutando a posteriori, e con occhi da adulto, le strategie commerciali della casa editrice è inevitabile notare l'applicazione del principio "poca spesa, tanta resa", ma è anche vero che i bambini di allora sapevano godere di ciò che avevano senza troppi calcoli...e allora cerchiamo di imitarli.











 

3 commenti:

  1. Ma ti ringrazierò mai abbastanza, non penso.Ti seguo su FB, le tue pagine sono una medicina. Un abbraccio grandissimo, Daniela

    RispondiElimina
  2. Che bello!������

    RispondiElimina
  3. Che bello!
    Carmen di Barcellona.

    RispondiElimina