giovedì 19 gennaio 2017

Appliqué


Parecchio tempo fa, dopo aver letto un libro in cui se ne parlava, avevo fatto un post sulle trapunte e i quilt (http://ilclandimariapia.blogspot.it/2013/07/trapunte_30.html). Oggi, avendo trovato sulla pagina facebook https://www.facebook.com/zuhalinelisidunyasi/ diverse immagini, voglio parlare dell' appliqué che, spesso, viene utilizzato su i riquadri che poi andranno cuciti insieme a formare una coperta.
Tecnicamente l'appliqué è un lavoro applicato sopra un altro materiale. In ceramica, per esempio, è un pezzo di creta lavorato separatamente e aggiunto al manufatto principale. In campo tessile ci si riferisce ad un disegno creato mediante piccoli pezzi di stoffa cuciti su una base uniforme.
La parola appliqué deriva dal latino, applicare, e poi dal francese appliquer. Per noi italiani si può dire applicazione e il lavoro può essere fatto ugualmente a mano o a macchina.
Il lavoro di applicazione è meglio visto da lontano, come un pannello murale. Famosissimo, ad esempio,  è il ricamo di Hastings, commissionato dal Captain Ralph Ward Group  e realizzato dalla Royal School of Needlework nel 1965 per celebrare il novecentesimo anniversario della battaglia  di Hastings. E' composto da 27 pannelli che mostrano 81 grandi eventi della storia britannica.




I lavori che ho trovato su facebook sono sicuramente più piccoli e molto meno importanti, ma sono ugualmente belli e preziosi perchè sicuramente cuciti con amore. Mi pare che potrebbero far parte di un quikt unico, perchè l'argomento mi sembra comune.




























Nessun commento:

Posta un commento